"La tua parola, Signore, è verità;

consacraci nella verità"

Giovanni


FORANIA DELLA VALLATA

 

 

Venerdì

1 ottobre 2021

dalle ore 20.00

alle 22.00

nell’Abbazia di Follina

 

 

in ASCOLTO di

CARLO PETRINI

sul tema

il CORAGGIO di CAMBIARE per AMORE della VITA

 

NB: Essendo una manifestazione culturale, per accedere alla chiesa abbaziale è obbligatoria la Certificazione verde (Green pass) da mostrare al personale. Per accedere al chiostro solo mascherina e distanziamento. Per la buona riuscita della serata vi preghiamo di rispettare queste norme. Grazie.


Scuola Biblica

 

Ricominciano gli incontri della Scuola Biblica!

Il primo incontro è 

martedì 5 ottobre 2021,

in Canonica a Miane, dalle ore 20.30 alle 22.00

Gli incontri avranno cadenza quindicinale.

E’ obbligatoria la mascherina.

 

Tema di quest’anno: i dieci comandamenti.


COMPRENDERE LE PAROLE

Usare il modo intelligente il linguaggio

 

Comprendere il significato e il valore delle parole ci aiuta a superare un poco l’analfabetismo dilagante a livello sociale, politico, religioso, etico, spirituale.

Le mie riflessioni esprimono solo la mia visione del mondo, cioè della vita, dell’essere umano, della natura/creato, delle relazioni, dei valori. E’ una visione che ha come riferimento fondamentale il messaggio evangelico e l’insegnamento sociale della Chiesa. Sono riflessioni e considerazioni personali di cui mi assumo la responsabilità e che non pretendo siano condivise da tutti. Tengo però a precisare che esse scaturiscono anche dall’ascolto, dal dialogo, dal confronto con centinaia di persone che hanno condiviso con me preoccupazioni, paure, disagi ed ansie in riferimento a quanto accade nel territorio circa i vigneti e, soprattutto, l’uso di fitofarmaci di sintesi e i comportamenti di alcuni o molti viticoltori.

Faccio parte di quella categoria di persone che, sebbene ritenuta in via di “estinzione” reale o apparente, di fatto presiede il territorio, ha la responsabilità pastorale delle comunità che nel territorio vivono, lavorano, gioiscono e soffrono, hanno relazioni con migliaia di persone. Questo mi permette di dire non solo quello che penso ma anche quello che ascolto e che vedo nel volto di chi mi parla. Sono allenato a dire quello che penso e a pensare quello che dico anche se non aggrada a qualcuno o a molti.

Oggi 22 agosto, mi soffermo su una parola di moda: ECOLOGIA. Essa deriva da due parole greche oikos, "casa", “luogo”, "ambiente"; e logos, "discorso", "studio".

 

... per continuare la lettura della lettera clicca "Download"

Download
Comprendere le parole.pdf
Documento Adobe Acrobat 80.0 KB

Non è in gioco il tuo futuro, ma il futuro della Terra...

il futuro dei tuoi figli, dei tuoi nipoti, della tua Comunità !!

E tu, cosa stai facendo per salvaguardare il loro futuro,

il nostro futuro !?

 

"ABITA LA TERRA E VIVI

CON FEDELTA' "

 

Nell’anno pastorale 2011-12 la diocesi di Vittorio Veneto ha vissuto e celebrato un Convegno Ecclesiale sul tema: “Abita la terra e vivi con fedeltà” (Salmo 37).

Oggi, noi preti del territorio della Vallata UP dell’Abazia, ci rivolgiamo alle comunità dicendo: “Abitiamo questo territorio da persone responsabili verso questa terra meravigliosa e verso le comunità che la abitano”.

Abitare questo territorio consapevoli che esso è un bene comune e, per chi crede, è dono che appartiene a Dio, affidato alla nostra custodia e cura per il sostentamento e la gioia di tutti. Abitare questo territorio fedeli e rispettosi dei valori che ci permettono di abitarlo e viverlo come esseri umani, parte integrante di esso, e non da predatori o padroni o amministratori indifferenti alla terra e alle persone.

Noi non abitiamo semplicemente un territorio ma siamo anche noi territorio. Esso, infatti, ha forgiato e dato forma e carattere alle comunità e alle persone; ha segnato e segna la mentalità e la cultura, le tradizioni sociali e religiose, il senso del vicinato, del buon vicinato, anche se oggi questi aspetti sono indifferenti a tante persone. Il carattere dei nostri “veci” è stato forgiato dal territorio, da una terra verso la quale essi nutrivano un rispetto e un amore quasi sacrale, anche quando la terra era avara. Mai, però, tanto avara come tanti suoi “padroni”.

 

Continua la lettura della Lettera ... clicca Download

Download
Lettera aperta dei parroci e diaconi della Unità Pastorale "Vallata" alle Comunità
LETTERA APERTA ALLE COMUNITA'.pdf
Documento Adobe Acrobat 101.9 KB

CONFRONTIAMOCI 

"Noi non abitiamo semplicemente un territorio ma siamo anche noi territorio. [...]

La terra e i suoi abitanti sono valore sacro davanti a Dio. E ogni attentato alla terra e alle persone è, di fatto, un sacrilegio o delitto."

Tu, ci credi veramente? Percepisci anche tu un clima sociale sempre più segnato da rancore, aggressività, invidia e gelosia? Cosa, secondo te, potrebbe riportarci a mettere al centro la dignità dell'uomo ed il rispetto per la Natura? 

Scrivilo nei commenti.

Commenti: 0

INFORMAZIONI sul GREEN PASS

 

La certificazione non è richiesta per partecipare alle celebrazioni liturgiche. Si dovrà continuare a rispettare le regole già esistenti: mascherine, distanziamento tra i banchi, comunione solo nella mano, niente scambio della pace con la stretta di mano, acquasantiere vuote.

Al cimitero si va in automobile.

Il Green pass è obbligatorio dal 6 agosto per accedere alle attività organizzate o gestite da enti ecclesiastici e religiosi: spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive, qualsiasi servizio di ristorazione con consumo al tavolo al chiuso (compresi i bar), musei e mostre, istituti e luoghi di cultura, convegni e congressi, sagre e fiere, piscine e palestre al chiuso (anche all’interno di strutture ricettive), centri culturali, sociali e ricreativi per le attività al chiuso. Sono esplicitamente esclusi da quest’obbligo i partecipanti ai centri educativi per l’infanzia, compresi quindi quelli estivi parrocchiali (oratori, GREST…), anche se durante essi si consumano pasti. Sono esonerati anche i minori di età inferiore ai dodici anni e i soggetti esenti sulla base d’idonea certificazione medica.

Il controllo del possesso del Green pass spetta agli organizzatori dell’attività. 


LUNEDI' DI ASCOLTO

E' un'opportunità di incontro e di ascolto che don Maurizio ti offre per accostarti al Sacramento della Confessione, per confrontarti con lui o anche soltanto per parlare.

L'incontro va concordato con don Maurizio, contattandolo attraverso la sua utenza mobile o l'indirizzo mail che trovi nel Foglio settimanale.


NUOVO ORARIO DI RICEVIMENTO DEL PARROCO

  • LUNEDI' a Combai: dalle ore 9.00 alle 11.00.
  • LUNEDI' a Miane: dalle ore 17.00 alle 19.00.
  • MARTEDI' a Farrò: dalle ore 9.30 alle 11.30
  • MERCOLEDI' a Miane: dalle ore 9.00 alle 11.30.
  • VENERDI' a Combai: dalle ore 9.00 alle 11.00
  • SABATO a Miane: dalle ore 9.00 alle 12.00.

 

La possibilità di celebrare comunitariamente l'Eucarestia ci viene concessa confidando nella NOSTRA RESPONSABILITA' e noi, come Comunità cristiana di Campea, Miane e Premaor, non vogliamo certo sottrarci a quest'assunzione di responsabilità.

 

Pertanto l'ingresso e la permanenza in chiesa avverranno nel rigoroso rispetto delle regole che pubblichiamo qui sotto.

 

Vi preghiamo di condividerle con i vostri cari ed in particolar modo con i più anziani. 

SIAMO RESPONSABILI:

TUTELIAMO LA NOSTRA SALUTE E LA SALUTE DI TUTTI !!


AVVISI

ORARIO UFFICIO IN AGOSTO

Nel mese di agosto l’ufficio parrocchiale è aperto soltanto mercoledì 11 e 25, dalle ore 9.00 alle 11.00.

 

BENEDIZIONE FAMIGLIE

Non mi è più possibile, avendo cinque comunità, passare famiglia per famiglia per la benedizione, ma chi la desidera può chiamare, il mercoledì, dalle 9.00 alle 11.00 il n. 0438893114 e lasciare il proprio recapito telefonico.

 

CORTEI FUNEBRI

Stante la necessità di garantire il massimo rispetto del distanziamento fisico, i cortei funebri sono sospesi. Al termine della celebrazione in chiesa, raggiungeremo il cimitero ciascuno con la propria automobile.

 

ACCESSO ALLA CHIESA NEI GIORNI INFRASETTIMANALI

Nei giorni INFRASETTIMANALI è consentito l'accesso alla chiesa per la preghiera personale esclusivamente tramite il PORTONE CENTRALE.
È obbligatorio l'uso della mascherina.
È possibile avvicinarsi a tutti gli altari, tuttavia si prega di non toccare/sedersi sui banchi.