________... in pillole

 

"In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato,

ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita"

 

 [dall' Evangelo di Giovanni]

 

"Carissimi, adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi.

Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto, con una retta coscienza,

perché, nel momento stesso in cui si parla male di voi, rimangano svergognati quelli che malignano sulla vostrabuona condotta in Cristo.Se questa infatti è la volontà di Dio,

è meglio soffrire operando il bene che facendo il male, perché anche Cristo è morto una volta per sempre per i peccati, giusto per gli ingiusti, per ricondurvi a Dio; messo a morte nel corpo, ma reso vivo nello spirito."

 

 

 

[dalla prima lettera di San Pietro apostolo]

 

"Quando presenti la tua offerta all’altare

lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te,

lascia lì il tuo dono davanti all’altare,

va prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono." 

 

 

[Evangelo di Matteo]

Santità, esiste una visione del Bene unica? E chi la stabilisce?

"Ciascuno di noi ha una visione del Bene e anche del Male. Noi dobbiamo incitarlo a procedere verso quello che lui pensa sia il Bene". 

 

[Francesco - Scalfari]

undefined

      “Durante il volo di ritorno da Rio de Janeiro ho detto che, se una persona omosessuale è di buona volontà ed è in cerca di Dio,

io non sono nessuno per giudicarla.

Dicendo questo io ho detto quel che dice il Catechismo. La religione ha il diritto di esprimere la propria opinione a servizio della gente, ma Dio nella creazione ci ha resi liberi: l’ingerenza spirituale nella vita personale non è possibile. Una volta una persona, in maniera provocatoria, mi chiese se approvavo l’omosessualità. Io allora le risposi con un’altra domanda: “Dimmi: Dio, quando guarda a una persona omosessuale, ne approva l’esistenza con affetto o la respinge condannandola?”.

Bisogna sempre considerare la persona.

Qui entriamo nel mistero dell’uomo. Nella vita Dio accompagna le persone,

e noi dobbiamo accompagnarle a partire dalla loro condizione. 

Bisogna accompagnare con misericordia.

 

[Francesco]  

undefined

      Io ho una certezza dogmatica: Dio è nella vita di ogni persona,

Dio è nella vita di ciascuno. Anche se la vita di una persona è stata un disastro, se è distrutta dai vizi, dalla droga o da qualunque altra cosa, Dio è nella sua vita.

Lo si può e lo si deve cercare in ogni vita umana.

Anche se la vita di una persona è un terreno pieno di spine ed erbacce, c’è sempre uno spazio in cui il seme buono può crescere.

Bisogna fidarsi di Dio.

 

[Francesco]  

undefined

      "Il peccato, anche per chi non ha la fede, c'è quando si va contro la coscienza.

Ascoltare e obbedire ad essa significa, infatti, decidersi di fronte a ciò

che viene percepito come bene o come male.

E su questa decisione si gioca la bontà o la malvagità del nostro agire".

 

[Francesco]

      "Giusto è il Signore in tutte le sue vie

e buono in tutte le sue opere.

Il Signore è vicino a chiunque lo invoca

a quanti lo invocano con sincerità"

 

[dal Salmo 144]

undefined

      "Le leggi morali non ce le ha date Dio, ma non per questo sono meno importanti. Questa dovrebbe essere l'etica  dominante, senza aspettarsi una ricompensa nell'aldilà.

Senza leggi etiche ci sarebbe il branco e non la società. E andrebbero insegnati valori comuni a credenti e non, il perdono, non fare del male agli altri, la solidarietà.

Ma sopratutto bisognerebbe imparare a dubitare, a diventare scettici"

 

[Margherita Hack]

      "Voi siete il sale delle terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.

 

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere

perchè faccia luce a tutti quelli che sono nelle casa.

 

Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perchè vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli." 

 

[Evangelo di Matteo 5, 13-16]

undefined

      "Il valore della vita non sta in ciò che fai, ma in ciò che riesci ad amare di ciò che fai; puoi fare tante cose, ma se non riesci ad amarle, il tuo fare non serve a nulla,

e la tua vita non vale nulla"

[Omar Falworth]

undefined

      "Bisogna uscire a sperimentare la nostra unzione nelle 'periferie' dove c'è sofferenza, c'è sangue versato, c'è cecità che desidera vedere"

 

"Siate pastori con 'l'odore delle pecore',

pastori in mezzo al proprio gregge e pescatori di uomini" 

 

[Francesco]

undefined

 

 

"Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all'inferno.

Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada

al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago,

 avrai lo splendore delle stelle nella notte. 

Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce. I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni."

 

[Osho Rajneesh] 

undefined

 

 

"La giustiza è l'attributo fondamentale di Dio"

 

[Carlo Maria Martini - Sporschill Georg

"Conversazioni notturne a Gerusalemme"

Mondadori] 

undefined

 

"[...] Lasciarsi amare significa accettare un dialogo d'amore ma non, primariamente, dalla parte che propone, ma da quella che accetta la proposta; significa fare unità con l'altro, non tanto perché si entra nella sua vita, ma perché si ci si lascia penetrare, invadere, riempire di lui: atteggiamento prezioso nel rapporto dell'uomo con Dio. Il rapporto religioso è infatti, soprattutto, un rapporto di recettività; e infatti che lo blocca e lo rende dificile non è tanto la grettezza, l'avarizia, la mancanza di generosità ma piuttosto l'orgoglio, le presunzione di sufficienza, la mancanza di disponibilità: in una parola il non sapere o non volere ricevere da Dio."

 

[Adriana Zarri

in "Teologia del quotidiano

Einaudi editore]

undefined

“Ecco, io penso che quello che il Concilio può dare, la grande speranza che il Concilio ha messo nei cuori degli uomini e verso la quale sempre bisogna tornare è quella di una Chiesa che dà carezze, di una Chiesa che si sa chinare sui mali del proprio tempo, sulle complessità della vita, sulle difficoltà della vita e le lenisce con bontà,

con misericordia, in modo carezzevole.

Più la Chiesa è in grado di fare questo, di essere casa accogliente e carezzevole per tutti, 

più è la Chiesa del Conciliopiù è la Chiesa di Gesù.

 

[Vito Mancuso]

 

"[...] la preghiera non comincia: è, da sempre, la vita trinitaria che prega in noi. E il nostro pregare è soprattutto un ospitarla. Un modello antropologico come il nostro ha ben scarse capacità contemplative; potrà anche dire molte preghiere, in una sorta di efficientismo devozionale, ma la preghiera - questo modo di essere, di vivere e di essere vissuti, in gratuità di ascolto, di attesa, di concavo silenzio - gli è assai difficile."

 

[Adriana Zarri

in "Teologia del quotidiano

Einaudi editore]

undefined

 

"La sacralità della vita è la vita libera. Questo è il senso profondo della creazione: Dio ci ha voluti liberi, perché senza libertà non c'è amore."

 

 

[Vito Mancuso]

undefined

"Ecclesia semper gloriosasemper penitenssemper reformanda"


[Giovanni XXIII -

Concilio Vaticano II°]

 

"L’uomo autentico è l’uomo libero,

l’uomo che costruisce la sua vita su un fondamento interiore tutto suo,

sulla sua consapevole ed autonoma personalità"

 

[Vito Mancuso

"La vita autentica"

Raffaello Cortina Editore]

 

«Sullo sfondo dell’alba della storia nuova svaniscono i timori, passano i fallimenti veri o presunti, rientra la sensazione di inutilità che attanaglia la parola e ogni nostra azione. Siamo i figli di questa certezza: Cristo è risorto, non muore più».

 [+ Vincenzo Pelvi]

 

“Una volta per tutte dunque ti viene imposto un breve precetto:

ama e fa’ ciò che vuoi;

sia che tu taccia, taci per amore; sia che tu parli, parla per amore; sia che tu corregga, correggi per amore; sia che perdoni, perdona per amore; sia in te la radice dell’amore, poiché da questa radice non può procedere se non il bene”

[Sant’Agostino]

Commento
Ama e fa' cio' che vuoi.pdf
Documento Adobe Acrobat 145.7 KB

"Convertitevi e credete all'Evangelo"

[Evangelo di Marco] 

"Lotta sino alla morte per la verità
e il Signore Dio combatterà per te"

[Siracide 4, 28]

“L'organo della fede non è la ragione, ma è il sentimento, il sentimento della vita che a volte genera meraviglia, a volte entusiasmo, a volte terrore, a volte disperazione, a volte nostalgia, a volte sofferenza, ma sempre e comunque pathos. E che, patendo il sentimento dell'esilio, si mette alla ricerca della casa, nella fiducia che la casa esista davvero

[ Vito Mancuso 

“Io e Dio”

Garzanti]

“Colui che va in fondo al proprio cuore conosce la sua natura.

Conoscendo la sua natura, conosce il Cielo”

[Meng-tzu, il più grande maestro dopo Confucio]

CONVERTIRSI ?
La conversione riguarda chi è discepolo di Gesù.
Come ?
Accogliendo, finalmente, l'Evangelo di Gesù Cristo.

“La fede quindi è un atto generativo. Non si tratta di obbedienza, si tratta di creatività, di generazione dello spirito che avviene come ‘luce da luce'”

 

"La fede in quanto atto di fede presuppone la libertà e deve diventare sempre più consapevole di essere un atto di libertà creativa. Se infatti si trattasse solo di aderire ad una tradizione definita, se si trattasse solo di obbedire acquistando da altri un pacchetto-viaggio-tutto-organizzato, verrebbe meno proprio il senso specifico dell'esperienza spirituale che è l'ingresso nella dimensione dello spirito-libertà. La fede è generazione della luce da parte dell'anima per vivere nella dimensione luminosa che è l'essere come suprema libertà."

[ Vito Mancuso 

“Io e Dio”

 Garzanti]

 

Parrocchia

"Natività della Beata Vergine Maria"

di Miane

 

Comunità Parrocchiale di Campea, Miane e Premaor

 

Diocesi di Vittorio Veneto

Per conoscere l'ORARIO delle Celebrazioni dell'Eucarestia

visita la pagina

"COMUNICAZIONI ALLA PARROCCHIA"

e consulta

il "Foglio settimanale della Comunità"